CLV

  • Ritrovata dalla Polizia la donna scomparsa da Roma

    Roma, 16/07/2019 - Ritrovata dalla Polizia la 38enne di origini russe scomparsa dalla provincia di Roma il 3 luglio. Doveva prendere un volo per raggiungere San Pietroburgo ma lì non era mai arrivata. Ora è ricoverata in ospedale. I familiari avevano fatto un appello a "Chi l'ha visto?".

  • Ritrovato, sta bene, l'uomo scomparso da Roma

    Roma, 15/07/2019 - Ritrovato, sta bene, il 34enne ucraino scomparso in circostanze allarmanti da Roma il 4 luglio. Era ricoverato in un ospedale della capitale e ora è rientrato a casa. I familiari avevano fatto un appello a “Chi l’ha visto?”.

  • Ritrovata la donna scomparsa da Milano

    Milano, 15/07/2019 - Ritrovata, sta bene, la 32enne di nazionalità polacca scomparsa da Milano il 29 giugno. Era stata vista per l'ultima volta all'aeroporto di Malpensa. Ora è rientrata a casa. I familiari, che avevano lanciato un appello a "Chi l'ha visto?", ringraziano gli spettatori per l'aiuto.

  • Ritrovata a Roma la donna scomparsa nel Napoletano

    Napoli, 15/07/2019 - Ritrovata a Roma la donna di 51 anni scomparsa dalla provincia di Napoli il 5 luglio. Sta bene ed è rientrata a casa dai familiari, che avevano lanciato un appello a "Chi l'ha visto?".

  • Fortuna Loffredo: Marianna Fabozzi in carcere, condanna definitiva per abusi su figlia

    Caserta, 12/7/2019 - Definitiva dopo la Cassazione la condanna a 10 anni di carcere di Marianna Fabozzi per concorso in abusi sessuali su una delle figlie, emersi nel processo sull'omicidio della piccola Fortuna Loffredo, uccisa il 24 giugno 2014 dall'ex compagno Raimondo Caputo, che sta scontando l'ergastolo. A ottobre la donna dovrà affrontare anche l'udienza preliminare per l'accusa di omicidio volontario del figlio di 4 anni Antonio, precipitato il 28 aprile 2013 da una finestra dell'abitazione al Parco Verde di Caivano.

     

  • Mostro di Firenze: la Procura chiede archiviazione per gli ultimi due indagati

    Firenze, 12/07/2019 - La procura ha chiesto l'archiviazione per gli ultimi due indagati per i delitti avvenuti fra il 1968 e il 1985. Escono di scena Giampiero Vigilanti e il medico Francesco Caccamo. Il procuratore capo di Pistoia Paolo Canessa, che ha sempre indagato sui delitti del cosiddetto 'Mostro', aveva iscritto nel registro degli indagati l'ex legionario di 87 anni e il medico di 88 anni. "Non ho paura di niente, non ho fatto nulla, Ho sempre avuto quattro pistole. Pacciani lo conoscevano tutti", aveva dichiarato Vigilanti intervistato dalla TGR Rai Toscana.

    [Vai alla pagina del caso]

  • Trovato senza vita il giovane scomparso nel Milanese

    Milano, 12/07/2019 - Trovato senza vita dai Carabinieri il giovane elettricista di 22 anni scomparso dalla provincia di Milano il 4 luglio. Era uscito di casa in macchina per incontrare degli amici e non era più rientrato. Il corpo era in un canale tra i comuni di Rho e Arese. La sua auto è stata ritrovata a pochi metri di distanza. I familiari avevano lanciato un appello a “Chi l’ha visto?”.

  • "Ti prego fatti trovare": la mamma di Davide Barbieri partecipa alle ricerche

    Morrano Nuovo (Orvieto), 11 luglio 2019 – "Ti prego, fatti trovare e aiutaci così a capire cosa ti è successo": la mamma di Davide Barbieri partecipa alle ricerche nella zona dove è stata trovata parte di un teschio. Con un importante dispiegamento di mezzi da parte del Soccorso Alpino Speleologico, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile, di Polizia e Carabinieri si è svolto un sopralluogo nei boschi per le ricerche dei resti del giovane scomparso da Orvieto il 27 luglio 2008. Da Morrano Nuovo numerosi gruppi di ricerca hanno perlustrato un’ampia zona boschiva molto impervia, in particolare quella di Piano della Casa, dove due anni fa era stato ritrovato il teschio del ragazzo. E’ così stato rinvenuto un frammento osseo riconducibile a Davide. Con il nostro inviato e la madre di Davide, alla missione di ricerca ha partecipato Fabrizio Pace, antropologo e membro di Penelope Piemonte: è stato proprio lui a ritrovare il reperto. La madre lancia un nuovo appello: “Si faccia avanti chi si è imbattuto per primo nel teschio di mio figlio e lo ha poi deposto su un tronco di un albero, in modo da farci sapere il luogo esatto del ritrovamento”.

  • Lidia Macchi: Riaperta istruttoria in appello, nuove verifiche sulla lettera anonima

    Milano, 11/7/2019 - La Corte d'Assise d'Appello di Milano ha deciso la riapertura dell'istruttoria nel processo di secondo grado a carico di Stefano Binda. Il 24 aprile 2018 il 51enne era stato condannato all'ergastolo per l'omicidio di Lidia Macchi a Cittiglio, nel Varesotto, nel 1987. Accolta la richiesta dei legali di Binda di sentire Piergiorgio Vittorini, il penalista che dichiarò di sapere chi era l'autore della lettera anonima alla famiglia Macchi, intitolata "In morte di un'amica", attribuita all'imputato. Saranno sentiti anche due consulenti grafologici.

    [VAI ALLA PAGINA]

  • Rinviato a giudizio per omicidio il marito di Gianna Del Gaudio

    Bergamo, 11/7/2019 - Antonio Tizzani è stato rinviato a giudizio per l'omicidio della moglie Gianna Del Gaudio, la professoressa in pensione uccisa con un taglio alla gola nella sua casa di Seriate nella notte fra il 26 e 27 agosto 2016. Lo ha deciso il giudice dell'udienza preliminare Lucia Graziosi. Prima udienza del processo il 4 dicembre.

    Tizzani ha sempre respinto pubblicamente ogni accusa, avvalendosi della facoltà di non rispondere davanti davanti ai magistrati. In una intervista a "Chi l'ha visto?" aveva detto di aver visto un uomo incappucciato allontanarsi dalla casa, ma nessun riscontro era stato trovato nelle immagini di videosorveglianza della zona.

    [VIDEO - Il caso nella puntata del 28 settembre 2016]