CLV

  • Scarpe in un fossato: "Sono di mia moglie Samira"

    Padova, 9/12/2019 - Potrebbero appartenere a Samira El Attar, le scarpe nere ritrovate questa mattina su un fossato. Ne è convinto il marito della donna di 43 anni scomparsa il 21 ottobre da Stanghella con la sua bicicletta. E' stato lui stesso, insieme a una zia, a trovarle lungo la Statale 16, a pochi chilometri da casa. Insieme erano andati a controllare i bordi della strada. Avvisati i Carabinieri, che raccolto reperti che saranno analizzati. Sentiti in caserma per circa cinque ore, il marito di Samira e la zia non hanno rilasciato dichiarazioni all'usicta. Aggiornamenti dall'inviata di "Chi l'ha visto?" Emily De Cesare.

    [VAI ALLA PAGINA]

  • Mauro Romano: Cercati in un pozzo i resti del bambino scomparso nel 1977

    Taviano, (Lecce), 6/12/2019 – Senza esito l’intervento del nucleo Speleoalpino fluviale (Saf) dei Vigili del Fuoco in un pozzo in contrada Fichella di Taviano, alla ricerca con i Carabinieri dei resti di Mauro Romano, il bimbo scomparso il 20 giugno 1977 a Racale. Gli accertamenti sarebbero stati disposti dopo un'inchiesta nata dalla denuncia della mamma di un ragazzino che avrebbe subito molestie sessuali. L’accusato, oggi 71enne, è risultato essere lo stesso uomo arrestato per tentata estorsione all’epoca della scomparsa del piccolo Mauro, per aver telefonato ai familiari del bambino chiedendo denaro. Mauro Romano aveva 6 anni quando sparì mentre stava giocando davanti alla casa dei nonni materni, mentre i genitori erano a un funerale in Campania.

    [VAI ALLA PAGINA]

  • Ritrovato vivo il pensionato scomparso da Roma

    Roma, 05/12/2019 - Ritrovato vivo, sta bene, il pensionato 79enne che si era allontanato da un ospedale di Roma il 3 dicembre. Grazie a chi ha condiviso l'appello sui social.

  • Ritrovato grazie agli spettatori il ragazzo scomparso da Verona

    Verona, 05/12/2019 - Ritrovato a Napoli grazie alle segnalazioni degli spettatori il 18enne scomparso dalla provincia di Verona l'1 dicembre. Dopo l'appello nella puntata di ieri sera, i Carabinieri lo hanno individuato e ora è rientrato a casa con la famiglia. Il ringraziamento della mamma: "Siete grandi... grazie di cuore".

  • Santo Alario: Per Ris e procura sono suoi i resti ritrovati a giugno

    Palermo, 3/12/2019 - I Carabinieri dei Ris hanno confermato che apparterrebbero a Santo Alario, scomparso da Capaci il 7 febbraio 2018, i resti ritrovati a giugno nelle campagne di Caccamo. Per la mancanza del corpo e dell’arma del delitto, a luglio era stato assolto in primo grado dalle accuse di omicidio e occultamento di cadavere il datore di lavoro dell’uomo, che si era allontanato insieme a lui. La procura di Termini Imerese, scrive il Giornale di Sicilia, ha quindi deciso di ricorre in appello contro la sentenza. Anche gli indumenti ritrovati per gli inquirenti sono compatibili con quelli della vittima. Il Dna delle ossa ritrovate è stato comparato con quello ricavato da alcuni capelli di Alario, rimasti su una spazzola, e con quello della madre. Per il Ris il risultato stabilisce "un rapporto di parentela verticale (madre - figlio)", e indica che sia "788 mila volte più probabile" che le ossa siano di Alario che non di un'altra persona.

  • Ritrovato il minorenne scomparso da Caserta

    Caserta, 30/11/2019 - Ritrovato a Prato, sta bene, il 16enne scomparso dalla provincia di Caserta il 25 novembre. Si è messo in contatto con la mamma, che aveva lanciato un appello a "Chi l'ha visto?". I familiari ringraziano gli spettatori per l'aiuto.

  • Ritrovata la minorenne scomparsa da Treviso

    Treviso, 29/11/2019 - Ritrovata dai Carabinieri, sta bene, la ragazza di 17 anni scomparsa dalla provincia di Treviso il 24 novembre. La mamma aveva lanciato un appello nell'ultima puntata di "Chi l'ha visto?".

  • Ritrovata la studentessa scomparsa da Genova

    Genova, 29/11/2019 - Ritrovata, sta bene, la studentessa universitaria camerunense di 25 anni scomparsa da Genova il 25 marzo 2017 in circostanze allarmanti. Ha visto i video appelli lanciati dalla sorella a "Chi l'ha visto?" e si è messa in contatto con i familiari, che ringraziano gli spettatori che li hanno condivisi sui social.

  • Omicidio Luca Sacchi: Cinque misure cautelari, anche per la fidanzata

    Per Anastasia obbligo di firma, avrebbe tentato di acquistare un ingente quantitativo di stupefacenti insieme a un 24enne arrestato dai Carabinieri. Gli altri sono i due giovani già in carcere e un 22enne che avrebbe fornito la pistola. Sfociata in omicidio la rapina dei 70mila euro destinati al pagamento, contenuti nello zainetto. "Nessun elemento allo stato per dire che Luca Sacchi fosse coinvolto, partecipe o consapevole della compravendita", dice il procuratore di Roma Giuseppe Prestipino. "Dalla lettura della sola ordinanza emerge chiaramente un ruolo della giovane che non dimostra affatto la consapevolezza di un accordo illecito che, ove pure sussistente, certamente sarebbe intervenuto tra altre persone", ha dichiarato l'avvocato Giuseppe Cincioni, legale di Anastasia.

  • Farina e Colletta: Procura chiede archiviazione, famiglia di Salvatore si oppone

    Palermo, 28/11/2019 - La procura della Repubblica ha presentato al gip la richiesta di archiviazione del procedimento penale contro ignoti sulla scomparsa di Salvatore Colletta e Mariano Farina. Il legale della famiglia Colletta annuncia a “Chi l’ha visto?” che presenterà opposizione alla richiesta: "Non si può smettere di indagare sulla scomparsa di due bambini. Ecco perché ci opporremo alla richiesta di archiviazione, presentata dalla DDA della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo, chiedendo con forza che le indagini proseguano", ha dichiarato l'Avv. Bonaventura Zizzo.



    [Vai alla pagina del caso]