CLV

  • Ritrovato dopo gli appelli l'uomo scomparso dal Napoletano

    Napoli, 3/5/2018 - Si trova in un ospedale della città ma è in buone condizioni di salute il 47enne scomparso il 29 aprile da un centro della provincia in circostanze allarmanti. L'uomo era stato aggredito, picchiato e derubato alla stazione ferroviaria del capoluogo partenopeo. Il fratello, che aveva lanciato per lui appelli a "Chi l'ha visto?", ha ringraziato il pubblico del programma.

  • Ritrovata grazie a una spettatrice la donna scomparsa a Milano

    Milano, 3/5/2018 - E' stata ritrovata alle prime ore del mattino grazie alla segnalazione di una spettatrice la 53enne scomparsa ieri dal capoluogo lombardo in circostanze allarmanti. Dopo l’appello della sorella nella puntata di ieri sera in diretta con Federica Sciarelli, questa mattina la spettatrice ha inviato alla redazione una fotografia della donna che si trovava in una strada del centro di Milano. I familiari, avvertiti, si sono recati sul posto e hanno potuto riabbracciarla. La sorella è intervenuta nel corso dell'edizione quotidiana di "Chi l'ha visto?" per ringraziare il pubblico del programma.

  • Ritrovato in Austria l'italiano scomparso dalla Germania

    Udine, 2/5/2018 - E' stata la polizia austriaca a ritrovare il 27enne italiano residente in Germania, che era scomparso il 25 aprile in circostanze allarmanti, dopo essersi messo in viaggio verso l'Italia. Il giovane si trovava in difficoltà. I familiari, che avevano lanciato per lui appelli a "Chi l'ha visto?", hanno ringraziato il pubblico del programma.

  • E' dell'uomo scomparso a gennaio il cadavere in provincia di Massa

    Lucca, 30/4/2018 - E' stato identificato grazie alle impronte digitali il cadavere ritrovato il giorno di Pasquetta nei boschi tra Fosdinovo e il paese di Castelpoggio (Massa). Si tratta del 50enne di origine finlandese scomparso il 20 gennaio da una struttura in provincia di Lucca. La morte sarebbe avvenuta per cause naturali. Per lui il fratello aveva lanciato numerosi appelli a "Chi 'ha visto?".

  • Ritrovato in un convento l'uomo scomparso dal Milanese

    Milano, 30/4/2018 - Si trovava in un monastero l'uomo di 38 anni scomparso in circostanze allarmanti il 13 aprile da un centro della provincia. Il 27 aprile lui stesso si è messo in contatto con la famiglia. "E' come se mio figlio fosse rinato. E' bello sapere che che ci sono ancora tante persone di cuore che lo hanno aiutato", ha detto la madre a "Chi l'ha visto?", ringraziando gli spettatori che avevano risposto ai suoi appelli con numerose segnalazioni.

  • Ritrovato l'uomo di origine marocchina scomparso da Roma in agosto

    Reggio Calabria, 30/4/2018 - Si è rimesso in contatto con la famiglia il 30enne di origine marocchina che era scomparso in circostanze allarmanti ad agosto, dopo essersi trasferito nella Capitale da Reggio Calabria, dove viveva con la compagna e il figlio. L'uomo si trova in Marocco e la compagna, che aveva lanciato appelli per lui a "Chi l'ha visto?", ha ringraziato il pubblico del programma.

  • Metronotte aggredito a Cisterna di Latina, qualcuno ha visto qualcosa?

    Latina, 30/4/2018 - Un metronotte di 40 anni è stato aggredito, intorno alle 19 di venerdì 27 aprile a Cisterna di Latina. L’uomo stava effettuando un giro di controllo nell’ex raffineria, dismessa nel 2014, quando ha incrociato all’interno  cinque uomini armati. Il vigilante è stato assalito con calci e pugni, ma è riuscito a chiamare il 112. I cinque, che sembra parlassero con accento campano, prima di fuggire avrebbero esploso alcuni colpi di pistola. Il metronotte è stato ricoverato in un ospedale di Latina. I carabinieri hanno trovato sul posto numerose bottiglie molotov. Le indagini sono in corso per identificare gli aggressori.

  • Sono in Tunisia i due bambini sottratti alla madre a Bolzano

    Bolzano, 28/4/2018 - "Stanotte lui ha telefonato e la mamma ha potuto parlare con i bambini, ridevano e stanno bene". Lo zio dei due bimbi di due e quattro anni sottratti dal padre a #Bolzano il 22 aprile ha raccontato a "Chi l'ha visto?" la telefonata arrivata dalla Tunisia nella notte. Dopo gli appelli della mamma e dalla nonna alla trasmissione. La donna ha anche ricevuto delle fotografie. Da qualche giorno la mancanza di segnalazioni aveva fatto aumentare la preoccupazione per la loro sorte. Non è ancora chiaro come il padre abba potuto raggiungere il suo Paese d'origine, la Tunisia, senza i passaporti dei bambini, rimasti a casa dei nonni. La madre ha preso contatto con il ministero degli Esteri, mentre accertamenti in corso dei carabinieri di Bolzano e della direzione centrale della polizia criminale di Roma e dell'Interpol.

    In serata Il consolato tunisino di #Milano ha reso noto che il 19 aprile ha rilasciato, su richiesta del padre, nuovi passaporti a lui e ai due figli.

  • Guerrina Piscaglia: Padre Gratien ricorre in Cassazione contro la condanna per omicidio

    Arezzo, 27/4/2018 - Gli avvocati Riziero Angeletti e Francesco Zacheo, legali di padre Gratien Alabi, hanno depositato oggi il ricorso in Cassazione contro la condanna a 25 anni emessa dalla corte d'appello di Firenze il 14 dicembre per l'omicidio di Guerrina Piscaglia. Il corpo della 50enne scomparsa dalla frazione Ca Raffaello del comune di Badia Tebalda (Arezzo) il primo maggio 2014 non è mai stato ritrovato. Il frate congolese, che si è sempre dichiarato innocente sta scontando la condanna nel convento dei premostratensi di Roma, dove celebra anche messa.

    [Video - Il caso nella puntata del 25 ottobre 2016]

  • Scomparsa di Simona Floridia: Rinviato a giudizio per omicidio Andrea Bellia

    Catania, 26/4/2018 - Per la scomparsa di Simona Floridia da Caltagirone nel 1992 il Gup ha deciso il rinvio a giudizio di Andrea Bellia, che dovrà rispondere di omicidio volontario premeditato. Si tratta dell'amico dell'ex fidanzato della 17enne, che la sera del 16 settembre le diede un passaggio in motorino e che fu l’ultimo ad averla vista. Prima udienza del procedimento con rito ordinario il 13 settembre.

    [Vai alla pagina di Simona Floridia]