CLV

  • Riparte il processo per irruzione alla Rai contro "Chi l'ha visto"

    Roma, 9/1/2020 - Fissata per il 13 gennaio la prossima udienza del processo per l'assalto agli studi Rai dopo una puntata di "Chi l'ha visto?", iniziato a settembre. Dopo il rinvio per il pensionamento del giudice titolare, la Federazione Nazionale della Stampa e il Sindacato dei giornalisti Rai (Usigrai) avevano chiesto con forza che si procedesse “rapidamente con tempi e modalità che consentano di fare totale chiarezza e giustizia su una pagina inaccettabile per un paese democratico, un attacco ad una trasmissione e ad una conduttrice, Federica Sciarelli, che facevano solo informazione e Servizio Pubblico".

    La sera del 3 novembre 2008 un gruppo di persone con caschi e volti coperti entrò negli studi poco dopo la diretta di "Chi l'ha visto?". Durante la trasmissione, Federica Sciarelli aveva mostrato immagini inedite degli scontri a una manifestazione studentesca. Per la procura, l'intento di chi fece irruzione era quello di "conseguire per alcuni di loro e per terzi l'impunità per la partecipazione alle aggressioni e alla rissa verificatesi in piazza Navona il 29 ottobre".

    Il 15 maggio scorso un articolo de "Il Fatto Quotidiano" aveva rivelato che il fascicolo relativo era fermo dal 2011, in attesa che venisse fissata l'udienza in Tribunale. Il sostituto procuratore Santina Lionetti aveva poi emanato un decreto di citazione diretta in giudizio avanti al Tribunale di Roma, in composizione monocratica, nei confronti di dodici indagati.

  • Mauro Romano: Genitori chiedono la riapertura della indagini

    Lecce, 6/1/2020 – I genitori di Mauro Romano hanno presentato alla procura di Lecce la richiesta di riapertura delle indagini sulla scomparsa del loro bambino, il 20 giugno 1977 da Racale. Nell’istanza il legale della famiglia, avvocato Antonio La Scala, fa riferimento all’inchiesta citata, dalla stampa locale all’inizio di dicembre, che vedrebbe indagato per molestie sessuali a un minore lo stesso uomo arrestato per una tentata estorsione ai genitori del piccolo Mauro all’epoca della scomparsa. Tra gli altri elementi, La Scala sottolinea inoltre che non è stato mai ascoltato il detenuto che nel 2011 scrisse che aveva rivelazioni importanti sul caso che avrebbe riferito solo al pm.

    [VAI ALLA PAGINA]

  • Ritrovato a Taranto dopo l'appello l'uomo scomparso dal Napoletano

    Napoli, 03/01/2019 - Ritrovato dai Carabinieri a Taranto, sta bene, il 38enne scomparso dalla provincia di Napoli il 30 dicembre. Ieri sera i familiari avevano pubbliacto per lui un appello sul sito di "Chi l'ha visto?".

  • La mamma di Isabella Noventa si è spenta senza riuscire a sapere lei dov'è

    Padova, 2/1/2020 - Celebrati oggi i funerali della mamma di Isabella Noventa, venuta a mancare il 30 dicembre. Il profondo cordoglio della redazione di "Chi l'ha visto?" al fratello Paolo. "Il corpo di mia figlia, almeno quello...", ha chiesto invano fino all'ultimo la signora Ofelia agli assassini della figlia.

  • “Chi l’ha visto?”: Il marito di Samira scappato in Spagna?

    Stanghella (Padova), 2/1/2020 - Secondo fonti di “Chi l’ha visto?” forse sarebbe andato in Spagna Mohamed Barbri, il marito di Samira El Attar, ricercato dai Carabinieri dopo che si è allontanato ieri mattina. Verso le 7 aveva portato la figlia di quattro anni dai suoceri dicendo che sarebbe tornato poco dopo, ma così non è stato. Barbri è indagato dalla procura di Rovigo per omicidio e occultamento di cadavere in relazione alla scomparsa della moglie il 21 ottobre.

    [VAI ALLA PAGINA]

  • Ritrovato in Francia il giovane scomparso da Roma a Natale

    Napoli, 2/1/2020 - Ritrovato in Francia, sta bene, il trentenne napoletano che la sera di Natale si era allontanato da un ospedale di Roma. Grazie agli spettatori che hanno condiviso sul sito e sui canali social di "Chi l'ha visto?" l'appello dei familiari. Oggi hanno comunicato che il 30 dicembre hanno ricevuto la comunicazione del ritrovamento a Fontainebleau da parte del consolato francese.

  • Ritrovata la donna scomparsa dal Tarantino

    Taranto, 2/1/2020 - Ritrovata, sta bene, la donna di 28 anni che si era allontanata in circostanze allarmanti dal Tarantino il 21 dicembre. Grazie agli spettatori che hanno condiviso l'appello dei familiari sui canali social di "Chi l'ha visto?".

  • Ritrovata la ragazza scomparsa in Alto Adige a novembre

    Bolzano, 30/12/2019 - Sta bene la ragazza di 16 anni che era scomparsa il 19 novembre da un centro della provincia. La procura della Repubblia ha reso noto che è stata rintracciata dai Carabinieri. La mamma aveva lanciato per lei accorati appelli a "Chi l'ha visto?".

  • Donna in ex fabbrica a Bari: Arrestato il compagno per omicidio

    Bari, 23/12/2019 - Il pregiudicato Ignazio Piumelli, 53 anni, è stato arrestato dalla Polizia con l’accusa di avere ucciso la compagna Zlezak Malgorzata detta Margherita. Si tratta della 50enne polacca, anche lei senza fissa dimora, i cui resti erano stati trovati nel maggio 2017 nelle ex acciaierie "Scianatico", in via Caracciolo. La sua morte risaliva a giugno del 2012. A Piumelli, già in carcere per maltrattamenti sull'attuale compagna, è stata notificata un ordinanza di custodia cautelare per omicidio volontario, riduzione in schiavitù, occultamento e vilipendio di cadavere. La squadra mobile della Questura di Bari aveva lanciato un appello a "Chi l'ha visto?" a chiunque avesse informazioni utili alle indagini.
     
    [VAI ALLA PAGINA]

  • Sara filmata durante l’agonia: Indagine va avanti, sarà riesumata la salma

    Torre Annunziata (Napoli), 20/12/2019 - Il gip del tribunale di Torre Annunziata, Emma Aufieri, ha rigettato la richiesta di archiviazione delle indagini sulla morte di Sara, la giovane mamma deceduta a Pompei il 3 giugno del 2015, la cui agonia era stata filmata dal marito, indagato per omicidio colposo insieme al medico della donna. Il giudice ha disposto ulteriori indagini, a cominciare dalla riesumazione della salma, per permettere accertamenti medico legali sulla causa della morte. Una decisione che va incontro alle richieste dei familiari della giovane donna che avevano manifestato i loro dubbi a “Chi l’ha visto?”, che si è occupato del caso in modo approfondito in diverse puntate.