CLV

  • Ritrovata senza vita l’anziana scomparsa nel Verbano

    Verbania - 14/5/2020- Il corpo della 77enne trovato ieri sera nelle acque del Lago Maggiore a Cannobio, non lontano dal luogo dove era stata vista l’ultima volta il 10 maggio. In corso accertamenti per chiarire la dinamica dell'accaduto. La figlia aveva pubblicato un appell sul sito di “Chi l’ha visto?”.

  • Ritrovato l'uomo scomparso dal Padovano

    Padova, 14/05/2020 - Ritrovato, sta bene, il 46enne di origini rumene scomparso dalla provincia di Padova il 14 aprile. Aveva espresso il desiderio di rientrare in patria ma alla fine era rimasto in Italia. I familiari avevano lanciato un appello a "Chi l'ha visto?".

  • Coronavirus: Tante guarigioni ma 195 decessi

    Roma, 13/5/2020 - Sono 195 i nuovi decessi (ieri 172), 31.106 in totale. Attualmente sono 78.457 i positivi (-2.809, ieri -1.222), di cui 893 (-59) in terapia intensiva, i guariti sono 112.541 (3.502, ieri +2.452). I contagi totali sono 222.104 (+888, ieri +1.402). I nuovi dati della Protezione Civile.

    I casi attualmente positivi sono 30.032 in Lombardia, 12.491 in Piemonte, 6.502 in Emilia-Romagna, 5.020 in Veneto, 3.563 in Toscana, 2.718 in Liguria, 4.235 nel Lazio, 3.013 nelle Marche, 1.815 in Campania, 573 nella Provincia autonoma di Trento, 2.322 in Puglia, 1.889 in Sicilia, 779 in Friuli Venezia Giulia, 1.489 in Abruzzo, 413 nella Provincia autonoma di Bolzano, 106 in Umbria, 491 in Sardegna, 93 in Valle d’Aosta, 551 in Calabria, 131 in Basilicata e 231 in Molise.

    [VIDEO - LE INCHIESTE DI "CHI L'HA VISTO?"]

    [GUARDA LA MAPPA]

    [PDF - IL DPCM DEL 26 APRILE]

  • Coronavirus: Aumentano i guariti, 172 decessi

    Roma, 12/5/2020 - Sono 172 i nuovi decessi (ieri 179), 30.911 in totale. Attualmente sono 81.266 i positivi (-1.222, ieri -836), di cui 952 (-47) in terapia intensiva, i guariti sono 109.039 (+2.452, ieri +1.401). I contagi totali sono 221.216 (+1.402 inclusi 419 casi della Lombardia riferiti a giorni precedenti). I nuovi dati della Protezione Civile.

    I casi attualmente positivi sono 30.675 in Lombardia, 13.184 in Piemonte, 6.801 in Emilia-Romagna, 5.190 in Veneto, 3.841 in Toscana, 2.779 in Liguria, 4.273 nel Lazio, 3.208 nelle Marche, 1.877 in Campania, 667 nella Provincia autonoma di Trento, 2.421 in Puglia, 1.911 in Sicilia, 801 in Friuli Venezia Giulia, 1.548 in Abruzzo, 437 nella Provincia autonoma di Bolzano, 109 in Umbria, 506 in Sardegna, 104 in Valle d’Aosta, 568 in Calabria, 140 in Basilicata e 226 in Molise.



    [VIDEO - LE INCHIESTE DI "CHI L'HA VISTO?"]

    [GUARDA LA MAPPA]

    [PDF - MESSE CON FEDELI PROTOCOLLO CEI - GOVERNO]

    [PDF - LA CIRCOLARE AI PREFETTI DEL 2 MAGGIO]

    [LINK - FASE 2 FAQ DEL GOVERNO]

    [PDF - IL DPCM DEL 26 APRILE]

    [FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE]

  • “Parà Emanuele Scieri picchiato e lasciato morire”: Chiusa inchiesta procura militare

    Pisa, 12/5/2020 – Roma, 12/5/2020 – Emanuele Scieri fu fatto cadere da un’altezza "non inferiore a 5 metri" e poi fu lasciato agonizzante senza alcun soccorso dai tre indagati. Con questa ricostruzione la procura generale militare di Roma ha chiuso l’indagine sulla morte dell'allievo parà avvenuta nella caserma “Gamerra” di Pisa nell'estate del 1999. L’accusa è di "violenza ad inferiore mediante omicidio pluriaggravato, in concorso" "I tre caporali, tra le ore 22,30 e le 23,45 del 13 agosto 1999 si legge nell'avviso di conclusione di cui l’AGI riporta ampi stralci – allorché incontravano l'allievo paracadutista Emanuele Scieri, che stava per effettuare una chiamata con il suo telefono cellulare poco prima di rientrare negli alloggiamenti del reparto di appartenenza per ottemperare all'obbligo imposto alle reclute, lo fermavano e, qualificandosi come caporali del Reparto corsi e suoi superiori in grado, gli contestavano di aver violato le disposizioni che, per ragioni di disciplina, gli vietavano di utilizzare il telefono cellulare". Poi, secondo il pg militare, "esercitando con abuso di autorità e in modo illecito i doveri del superiore di far osservare le norme di servizio e di disciplina, di rilevare e far constatare le infrazioni disciplinari ai militari inferiori in grado, gli intimavano di effettuare subito numerose flessioni sulle braccia e, mentre le eseguiva, lo colpivano con pugni sulla schiena e gli comprimevano le dita delle mani con gli anfibi, per poi costringerlo ad arrampicarsi sulla scala di sicurezza della vicina torre di prosciugamento dei paracadute, dalla parte esterna, con le scarpe slacciate e con la sola forza delle braccia, vale a dire con modalità corrispondenti a quelle richieste per eseguire (con le opportune cautele) l'esercizio addestrativo denominato 'Arrampicata a sole braccia del palco di salita'”. Subito dopo, sempre secondo l'accusa, "mentre l'allievo-paracadutista stava risalendo, veniva seguito dal caporale Panella che, appena raggiunto, per fargli perdere la presa, lo percuoteva dall'interno della scala e, mentre il commilitone cercava di poggiare il piede su uno degli anelli di salita, gli sferrava violentemente un colpo al dorso del piede sinistro". Quindi, a causa dell'"insostenibile stress emotivo e fisico subito, provocato dai tre superiori", Scieri "perdeva la presa e precipitava al suolo da un'altezza non inferiore a mt.5, in tal modo riportando lesioni gravissime (fratture alla sesta vertebra dorsale e politraumatismi vari al cranio e ad altre parti del corpo)". I tre indagati - conclude la procura generale militare - dopo la caduta, "constatato che il commilitone, sebbene gravemente ferito, era ancora in vita, pur essendo consapevoli dell'obbligo di dover agire per soccorrerlo, lo abbandonavano sul posto agonizzante e, violando uno specifico dovere militare di comportamento, così ne determinavano la morte".

    E’ ancora in corso intanto l’inchiesta della procura ordinaria di Pisa, aperta nel 2018, che vede indagati oltre agli stessi tre ex sottufficiali, anche l'ex comandante della Folgore, generale Enrico Celentano, quest’ultimo per false dichiarazioni al pm. Attesa la perizia dell'anatomopatologa Cristina Cattaneo, incaricata di stabilire se le ferite sul corpo di Scieri sono compatibili con una caduta indotta da atti di nonnismo. Possibile conflitto di giurisdizione per stabilire quale ufficio dovrà procedere.

  • Silvia Romano è rientrata in Italia

    "Grazie. Sto bene, per fortuna, sto bene fisicamente e mentalmente. Ora voglio solo stare tanto tempo con la mia famiglia e sono felicissima, dopo tanto è bello essere tornati". Le prime parole di Silvia Romano al rientro in Italia. Ad attenderla, assieme alla sua famiglia, c'erano il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

  • Coronavirus: Meno di mille in terapia intensiva, 179 morti

    Roma, 11/5/2020 - Sono 179 i nuovi decessi (ieri 165), 30. 739 in totale. Attualmente sono 82.488 i positivi (-836, ieri -1.518), di cui 999 (-28) in terapia intensiva, i guariti sono 106.587 (+1.401, ieri +2.155). I contagi totali sono 219.814 (+744, ieri +802). I nuovi dati della Protezione Civile.

    I casi attualmente positivi sono 30.411 in Lombardia, 13.338 in Piemonte, 7.040 in Emilia-Romagna, 5.460 in Veneto, 4.073 in Toscana, 2.844 in Liguria, 4.294 nel Lazio, 3.227 nelle Marche, 1.909 in Campania, 735 nella Provincia autonoma di Trento, 2.544 in Puglia, 2.062 in Sicilia, 830 in Friuli Venezia Giulia, 1.609 in Abruzzo, 447 nella Provincia autonoma di Bolzano, 108 in Umbria, 511 in Sardegna, 107 in Valle d’Aosta, 568 in Calabria, 142 in Basilicata e 229 in Molise.

    [VIDEO - LE INCHIESTE DI "CHI L'HA VISTO?"]

    [GUARDA LA MAPPA]

    [PDF - MESSE CON FEDELI PROTOCOLLO CEI - GOVERNO]

    [PDF - LA CIRCOLARE AI PREFETTI DEL 2 MAGGIO]

    [LINK - FASE 2 FAQ DEL GOVERNO]

    [PDF IMMAGINE - IL DPCM DEL 26 APRILE]

    [PDF TESTO - IL DPCM DEL 26 APRILE]

    [FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE]

  • Silvia Romano rientrata in Italia: “Per fortuna sto bene”

    Roma, 10/5/2020 - "Grazie. Sto bene, per fortuna, sto bene fisicamente e mentalmente. Ora voglio solo stare tanto tempo con la mia famiglia e sono felicissima, dopo tanto è bello essere tornati". Queste sono state le prime parole di Silvia Romano dopo l’arrivo all’aeroporto di Ciampino, dove ha riabbracciato i familiari dopo 536 giorni di prigionia. Il rientro alle 14 di oggi da Mogadiscio, dove era stata portata ieri subito dopo la liberazione. Ad accoglierla il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministero degli esteri Luigi Di Maio.

  • Coronavirus: Meno di mille nuovi contagi, calano i decessi

    Roma, 10/5/2020 - Sono 165 i nuovi decessi (ieri 194), 30. 560 in totale. Attualmente sono 83.324 i positivi (-1.518, ieri -3.119), di cui 1. 027 (-7) in terapia intensiva, i guariti sono 105.186 (+2.155, ieri +4.008). I contagi totali sono 219.070 (+802, ieri +1.083). I nuovi dati della Protezione Civile.

    I casi attualmente positivi sono 30.190 in Lombardia, 13.650 in Piemonte, 7.191 in Emilia-Romagna, 5.591 in Veneto, 4.147 in Toscana, 2.900 in Liguria, 4.286 nel Lazio, 3.251 nelle Marche, 1.915 in Campania, 786 nella Provincia autonoma di Trento, 2.669 in Puglia, 2.069 in Sicilia, 851 in Friuli Venezia Giulia, 1.671 in Abruzzo, 459 nella Provincia autonoma di Bolzano, 113 in Umbria, 515 in Sardegna, 113 in Valle d’Aosta, 596 in Calabria, 143 in Basilicata e 218 in Molise.

    [VIDEO - LE INCHIESTE DI "CHI L'HA VISTO?"]

    [GUARDA LA MAPPA]

    [PDF - MESSE CON FEDELI PROTOCOLLO CEI - GOVERNO]

    [PDF - LA CIRCOLARE AI PREFETTI DEL 2 MAGGIO]

    [LINK - FASE 2 FAQ DEL GOVERNO]

    [PDF IMMAGINE - IL DPCM DEL 26 APRILE]

    [PDF TESTO - IL DPCM DEL 26 APRILE]

    [FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE]

  • Coronavirus: Oltre centomila i guariti, da ieri 194 morti

    Roma, 9/5/2020 - Sono 194 i nuovi decessi (ieri 243), 30.395 in totale. Attualmente sono 84.842 i positivi (-3.119, ieri -1.663), di cui 1. 034 (-134) in terapia intensiva, i guariti sono 103.031 (+4.008, ieri +2.747). I contagi totali sono 218.268 (1.083 , ieri +1.327). I nuovi dati della Protezione Civile.

    I casi attualmente positivi sono 30.262 in Lombardia, 13.934 in Piemonte, 7.401 in Emilia-Romagna, 5.877 in Veneto, 4.448 in Toscana, 2.982 in Liguria, 4.345 nel Lazio, 3.230 nelle Marche, 1.965 in Campania, 830 nella Provincia autonoma di Trento, 2.729 in Puglia, 2.080 in Sicilia, 869 in Friuli Venezia Giulia, 1.676 in Abruzzo, 473 nella Provincia autonoma di Bolzano, 111 in Umbria, 550 in Sardegna, 118 in Valle d’Aosta, 612 in Calabria, 145 in Basilicata e 205 in Molise.

    [VIDEO - LE INCHIESTE DI "CHI L'HA VISTO?"]

    [GUARDA LA MAPPA]

    [PDF - MESSE CON FEDELI PROTOCOLLO CEI - GOVERNO]

    [PDF - LA CIRCOLARE AI PREFETTI DEL 2 MAGGIO]

    [LINK - FASE 2 FAQ DEL GOVERNO]

    [PDF IMMAGINE - IL DPCM DEL 26 APRILE]

    [PDF TESTO - IL DPCM DEL 26 APRILE]

    [FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE]