CLV

  • Riconosciuta dopo l'appello la donna nel lago di Como

    Como, 17/5/2017 - E' stato identificato il cadavere affiorato davanti al pontile dello Yacht Club. Era una vedova italiana di 75 anni del posto, uscita di casa nella mattinata di domenica scorsa, senza più rientrata. La sua scomparsa non era stata ancora denunciata. La Questura di Como aveva lanciato ieri un appello al pubblico di "Chi l'ha visto?" diffondendo una descrizione della donna e le foto dei gioielli che indossava, in particolare un braccialetto con un nome.

  • Trovato il corpo della donna scomparsa in auto dal Canavese

    Torino, 16/5/2017 - Questa mattina è stata ritrovata nella zona di Oulx, in Valsusa, la Fiat 500 grigia con la quale la donna di 51 anni si era allontanata il 26 aprile da un maneggio del Canavese. All'interno dell'auto è stato rinvenuto anche il suo corpo senza vita. Ai genitori, ai fratelli e al compagno, che avevano lanciato appelli per lei a "Chi l'ha visto?", le condoglianze di Federica Sciarelli e della redazione del programma.

  • Italiano ucciso a Berlino, appello della polizia tedesca a testimoni

    Berlino, 16/5/2017 - La polizia berlinese ha diffuso una foto di Stefan Unterweger, originario della provincia di Bolzano, ucciso nella notte tra sabato 13 e domenica 14 nel parco "Friedrichshain" della capitale tedesca. L'uomo, 34 anni, sarebbe morto a seguito di numerose ferite da taglio. Sull'arma del delitto per ora non sono stati forniti altri dettagli. Dalle indagini è emerso che sarebbe stato aggredito tra le 2 e le 5 nei pressi del cosiddetto "Kleiner Bunkerberg" . Non è ancora chiaro il movente. Per raccogliere segnalazioni che possano essere d'aiuto a risalire al colpevole, la squadra omicidi ha lanciato un appello a chiunque si sia trovato nel parco sabato notte tra l'1 e le 5, ai tassisti che abbiano trasportato dei clienti in quella zona e anche ai conoscenti della vittima.

  • Ritrovato in Sicilia l'uomo scomparso dalla Francia due mesi fa

    Palermo, 15/5/2017 - Ritrovato e soccorso dai carabinieri nel capoluogo siciliano il 62enne italiano che il 13 marzo si era allontanato da una cittadina francese, diretto a Roma in treno. L'uomo è stato affidato a uno dei fratelli, che avevano lanciato appelli a "Chi l'ha visto?".

  • Riportata alla madre a Zagabria la bambina rapita a Mestre

    Venezia, 13/5/2017 - E' stata la stessa persona che l'aveva portata via da Mestre a riportare in serata la bambina alla madre a Zagabria (Croazia). Non avrebbe subito violenze, ha fatto sapere con un comunicato la procura di Venezia, che indaga sull'ipotesi di sequestro a scopo di estorsione. "Stiamo cercando di capire gli esatti termini della questione e cosa sia realmente accaduto, aveva detto oggi a "Chi l'ha visto?" il procuratore capo di Venezia, Adelchi D'Ippolito. Il padre della bambina aveva denunciato la sua scomparsa alla polizia, raccontando di essere arrivato in auto da Zagabria con lei e un altro croato. Questi si sarebbe allontanato con la Peugeot 308 scura, la bambina e il cellulare dell'uomo. Sempre secondo il suo racconto, il padre sarebbe riuscito a contattare il connazionale ricevendo da lui una richiesta di riscatto.


  • Bambina di otto anni scomparsa a Mestre, il padre denuncia rapimento

    Venezia, 13/5/2017 - "Stiamo cercando di capire gli esatti termini della questione e cosa sia realmente accaduto. La Squadra Mobile è al lavoro". Il procuratore capo di Venezia, Adelchi D'Ippolito ha confermato così a "Chi l'ha visto?" la notizia della scomparsa di una bambina di 8 anni riportata dai siti dei quotidiani locali. Secondo la Nuova Venezia il padre della bambina, un uomo croato, avrebbe denunciato di aver ricevuto una richiesta di riscatto da un connazionale fuggito con una Peugeot 308 scura con a bordo la figlia, dopo che lui si era sceso.

  • Liberato Cristian Provvisionato, trattenuto in Mauritania 21 mesi

    Roma, 12/5/2017 E' stato rilasciato e rientra in Italia Cristian Provvisionato, il 43enne di Cornaredo (Milano) trattenuto in Mauritania dal 16 agosto 2015. "Le autorità lo riportino a casa, così come è stato fatto per altri casi", aveva chiesto due giorni fa a "Chi l'ha visto?" la madre, che ringrazia il pubblico del programma per l'appoggio ricevuto fin dall'inizio della sua battaglia. "Anche grazie a voi è stato possibile ottenere questo risultato", ha detto Doina Coman che ha riferito di aver ricevuto la notizia da una telefonata del ministro Alfano.



    [VIDEO - Il caso nella puntata del 7 dicembre 2016]

  • Ritrovato l'uomo scomparso dall'ospedale a Roma

    Roma, 12/5/2017 - Ritrovato ieri il 58enne scomparso il 9 maggio in circostanze allarmanti dall’ospedale San Camillo a Roma. L’uomo è stato soccorso nei pressi dell’isola Tiberina. La madre, che aveva lanciato per lui un appello durante la puntata serale di "Chi l'ha visto?" in diretta con Federica Sciarelli, ha ringraziato il pubblico del programma.

  • Trovata "Celeste Ruiz" il Dna dice che non รจ Angela Celentano

    Napoli, 12/5/2017 - L'Interpol ha rintracciato una psicologa messicana, che vive in Francia, la cui immagine è stata utilizzata da chi si è finto Angela Celentano con la famiglia su internet nel 2010. La procura di Torre Annunziata ha confermato che il test del DNA ha escluso che si tratti della bambina scomparsa nel 1996 dal Monte Faito e che è falso nome "Celeste Ruiz" utilizzato. La donna, avvisata da amici e familiari, si è riconosciuta nella foto scattata da amici e utilizzata su un social network nel 2002. "Ha voluto incontrare i genitori della bambina per spiegare loro che non è stata lei a contattarli", ha detto a "Chi l'ha visto?" il legale della famiglia Celentano, avvocato Luigi Ferrandino. "E' un risultato positivo solo a livello investigativo, - ha aggiunto Ferrandino - visto che non è Angela. Le indagini continuano. Gli inquirenti lavorano come se lei fosse sparita adesso".

  • Ritrovata la ragazzina scomparsa dall'Ascolano da tre giorni

    Ascoli, 10/5/2017 - E' stata rintracciata la tredicenne che il 7 maggio si era allontanata durante un festeggiamento da un centro della provincia. La madre aveva pubblicato per lei un appello sul sito di "Chi l'ha visto?".