CLV

  • Omicidio Rostagno: Ergastolo confermato per mandante, annullato per presunto esecutore

    Trapani, 20/2/2018 - La Corte d'Assise d'Appello di Palermo ha confermato la condanna all'ergastolo emessa in primo grado per il boss Vincenzo Virga, accusato dell'omicidio del giornalista e sociologo ucciso nelle campagne di Lenzi, nel Trapanese, il 26 settembre 1988. Per i magistrati Virga sarebbe stato il mandante del delitto. I giudici di secondo grado hanno invece assolto per non aver commesso il fatto Vito Mazara, indicato come esecutore materiale del delitto, che in primo grado era stato condannato all'ergastolo.

  • Omicidio Beau Solomon, rinviato a giudizio Massimo Galioto

    Roma, 20/2/2018 - Per la morte dello studente americano di 19 anni Beau Solomon il gup Anna Maria Gavoni ha accolto le richieste del pm Francesco Marinaro, rinviando a giudizio l'indagato Massimo Galioto con l'accusa di omicidio preterintenzionale. Il processo inizierà l'8 maggio davanti alla terza Corte d'assise. Secondo la ricostruzione della procura, la sera del 30 giugno del 2016 il ragazzo fu condotto da due stranieri sulla banchina sotto Ponte Garibaldi, alla ricerca del suo portafoglio, sottrattogli in un locale del centro poco prima. Sarebbe scoppiata una lite con le persone lì accampate, nel corso della quale Galioto avrebbe dato una spinta a Solomon, facendogli perdere l'equilibrio e facendolo cadere nel Tevere. Il corpo senza vita del giovane statunitense venne trovato due giorni dopo.

    [Vai alla pagina del caso]

  • Ritrovato dopo l'appello l'anziano scomparso al centro storico di Roma

    Roma, 20/2/2018 - Si trovava in difficoltà l'uomo di 77 anni scomparso in circostanze allarmanti il 15 febbraio dal centro storico della Capitale. Subito dopo l'appello lanciato per lui nell'edizione quotidiana di "Chi l'ha visto?" uno spettatore lo ha riconosciuto e ha inviato la segnalazione decisiva per trovarlo e soccorrerlo. Ora sta bene ed è rientrato a casa.

  • Ritrovata la giovane donna scomparsa dal Bresciano con il cagnolino

    Brescia, 19/02/2018 – Ha contattato i familiari la ragazza di 23 anni che si era allontanata dalla sua casa in provincia di Brescia il 13 febbraio in modo allarmante. Per lei, che era andata via a bordo della sua auto e con il suo inseparabile cagnolino bianco, era stato lanciato un appello sul sito di “Chi l’ha visto?”.

  • Manuela Teverini: Chiesto rinvio a giudizio per Costante Alessandri

    Forlì, 19/2/2018 - La procura della Repubblica ha reso noto di avere chiesto il rinvio a giudizio di Costante Alessandri, indagato per l'omicidio volontario e l'occultamento del cadavere della moglie Manuela Teverini, scomparsa il 5 aprile 2000 da Cesena. L'iniziativa al termine della nuova inchiesta aperta un anno e mezzo fa, nel corso della quale sono state perlustrate la casa e i terreni vicini all'abitazione di Alessandri, nella frazione di Capannaguzzo, l'area attorno a quella del fratello dell'uomo e una vecchia cava di argilla a Bagnarola. L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 13 aprile.

    [Vai alla pagina del caso]

  • Crollo Balduina: Polizia Municipale sul posto dopo il primo cedimento, perché le auto hanno continuato a circolare?

    Roma, 19/2/2018 - Alcuni spettatori hanno inviato alla redazione di "Chi l'ha visto?" alcune immagini della clamorosa frana nel quartiere di Roma Balduina, la collina che si vede dietro la basilica. Una donna è stata colpita da infarto e solo per miracolo non ci sono state vittime. Sono state scattate l'8 febbraio, dei giorni prima del disastro. In basso a destra si vedono due auto della Polizia Municipale di Roma che quel giorno erano intervenute sul cantiere. Si vede anche il nastro giallo che circoscrive una zona pericolosa, posizionato molto probabilmente dagli agenti intervenuti. Il pericolo è costituito da un primo cedimento, che ha coinvolto il marciapiede e la strada. Nonostante questo intervento della Municipale per altri sei giorni, fino al pomeriggio di mercoledì 14 febbraio su quella strada hanno continuato a transitare veicoli e persone e si è continuato a parcheggiare auto che poi sono state inghiottite dalla voragine. E proprio sul lato franato della strada hanno continuato a passare gli autobus della linea 990. Fortunatamente l’ultimo autobus è stato fermato dai passanti pochi istanti dopo la frana. Uno degli abitanti dei palazzi evacuati ha contattato "Il Messaggero" sollevando perplessità sul fatto che le indagini siano state affidate allo stesso gruppo della Polizia Municipale al quale lui e altri residenti del quartiere lamentano di aver inviato le loro segnalazioni prima del disastro senza ricevere risposte. I pm titolari del fascicolo, in cui si ipotizza il reato di crollo colposo, hanno iscritto nel registro degli indagati il legale rappresentante dei proprietari del terreno e il legale rappresentante della società responsabile del cantiere nel quale è avvenuto il cedimento.

  • Ritrovata la donna scomparsa nel Cuneese

    Cuneo, 16/2/2018 - Si è messa in contatto con la famiglia e sta bene la donna scomparsa il 14 febbraio in circostanze allarmanti dalla provincia di Cuneo. La sorella, che aveva lanciato per lei appelli nel corso della puntata serale di “Chi l’ha visto?” in diretta con Federica Sciarelli e durante l'edizione quotidiana di oggi, ha ringraziato il pubblico del programma.

  • L'ultima immagine dei due uomini scomparsi dal Palermitano

    Palermo, 16/2/2018 - L’ultima immagine dei due uomini scomparsi nel Palermitano è un selfie che uno dei due ha inviato alla compagna intorno alle 14:50 del 7 febbraio. I due stavano viaggiando su una Panda verso Ventimiglia di Sicilia (Palermo) ma dopo aver inviato questa foto non hanno più dato notizie. L’auto è stata ritrovata il 10 febbraio a Caccamo, a 65 km di distanza da Capaci (Palermo), da dove i due erano partiti. Qualcuno li ha visti o è in grado di capire dove si trovavano quando hanno scattato questa foto?

  • "Pamela voleva tornare a Roma", una spettatrice che lavora alla stazione di Macerata

    Macerata, 15/2/2018 - "E' venuta dopo l'orario dell'ultimo treno utile per arrivare a Roma. Mi ha chiesto tre volte come poteva fare per arrivarci. Ha fatto avanti e indietro con la sua valigia  e poi è uscita, non l'ho più vista", ha raccontato una spettatrice che lavora alla biglietteria della stazione di Macerata. Pamela si sarebbe potuta salvare se a quell'ora ci fosse stato un treno per Roma?

  • Segnalata a Pescara da una spettatrice l'auto della donna scomparsa ritrovata morta

    Pescara, 15/2/2018 - Subito dopo la trasmissione in diretta di ieri, una spettatrice ha chiamato la redazione per rispondere all'appello di Federica Sciarelli. L'auto della donna scomparsa il 9 febbraio da un centro della provincia era parcheggiata sul lungomare di Pescara, nei pressi dello stabilimento balneare 'Apollo'. Il suo corpo senza vita era stato ritrovato su una spiaggia di Termoli (Campobasso) il 13 febbraio.