CLV

Torna in HomeBambini scomparsi
Scomparso

Ervin Vlashi

Sesso:M
Età:10 (al momento della scomparsa)
Statura:130
Occhi:castani
Capelli:biondi
Scomparso da:Fushe-Kruje (Albania)
Edizione:2001/2002
Data della scomparsa:30/03/1998
Data pubblicazione:30/10/2001

La famiglia Vlashi vive in un villaggio nel nord dell'Albania, ai piedi della città medievale di Kruje. Una famiglia che nel paese è considerata benestante: il padre, Jorgo, fa il costruttore edile; la madre, Angelina, ha un piccolo banco di bigiotteria. Il loro figlio più piccolo, Ervin, è misteriosamente scomparso il 30 ottobre del 1998. Ora avrebbe quasi quattordici anni. "Quel giorno - racconta la mamma - Ervin era in casa con la sorella. Ha studiato tutto il pomeriggio, poi è uscito a giocare. Quando sono tornata non c'era". Sono iniziate le ricerche, i vicini hanno riferito di averlo visto in compagnia di due amici. Ma i due ragazzi hanno detto che dopo aver giocato insieme Ervin era tornato a casa da solo; da allora, non lo hanno più visto.

I genitori sono convinti che si tratti di un rapimento. Un anno fa un uomo di Fushe-Kruje che fa la spola tra l'Italia e l'Albania avrebbe detto a Jorgo e Angelina che il bambino era stato portato nel nostro Paese - a Milano, a Padova e a Treviso - dove veniva sfruttato da alcuni malviventi. L'uomo avrebbe raccomandato al padre di non parlarne con la polizia perché ci avrebbe pensato lui a riportarlo a casa. E' possibile che Ervin sia stato portato in Italia con un gommone da Valona, nel tratto di costa controllato dagli scafisti.  Ogni notte partono da qui i "viaggi della speranza" dei clandestini verso l'Italia: la quota è di un milione e mezzo a testa, soldi che vengono spartiti tra gli scafisti e i trafficanti italiani. Sui gommoni vengono imbarcati anche tanti minorenni: ragazze da avviare alla prostituzione, o bambini rapiti per essere sfruttati. Proprio come forse è accaduto, tre anni e mezzo fa, al piccolo Ervin.

  • 28 aprile 2003

    Nel corso della trasmissione è stata ricordata la sua vicenda ed è stato rinnovato l'appello per la sua scomparsa.